venerdì 30 settembre 2016

mousse al salmone delicata








 La migliore mousse al salmone del mondo...quella della mia mamma!
 Best salmon mousse ever....obviously gluten free!


INGREDIENTI 
2 scatole di salmone al naturale 
mezzo etto di salmone affumicato più a piacere per guarnire 
2 dl di brodo vegetale 
4 fogli di colla di pesce 
250 gr di panna montata 
50 gr di maizena 
1 limone 

Procedimento
Preparo la bechamel con la maizena e il brodo: sciolgo a parte in una piccola quantità di acqua fredda la maizena e poi la unisco al brodo caldo per fare la bechamel. 
Ammollo la colla di pesce in acqua fredda e dopo averla strizzata bene la unisco alla bechamel calda. 
Metto nel mixer il salmone al naturale ben diliscato e privato della pelle, un cucchiaio di limone e formo un composto a cui aggingo la bechamel raffreddata e la panna montata. Assaggio e correggo con limone e sale. Verso in uno stampo precedentemente ricoperto con pellicola per alimenti e fette di salmone affumicato. Deve riposare qualche ora, meglio se una notte intera, in frigo. 

Ingredients 
2 canned salmon
half a pound of smoked salmon
2 dl of  vegetable stock 
4 gelatine leaves 
250 gr of whipped cream 
50 gr cornstarch
1 lemon  
step 1: prepare the bechamel sauce with cornstarch and broth. Dissolve the cornstarch in a small amount of cold water, then add to the hot broth, to make the bechamel sauce.
step 2: soften the gelatine leaves in cold water for 5-10 minutes and then squeeze out any excess water. Add the gelatine to the bechamel sauce. 
step 3: put together in the food processor the canned salmon (without bones and skin) and a spoon of lemon juice, then add the cold bechamel sauce and the whipped cream. Taste and correct with lemon and salt and pour into a mold previously covered with plastic wrap and slices of smoked salmon. 
Step 4: leave in the fridge overnight, then serve your mousse garnished with lemon slices.


Em.

domenica 25 settembre 2016

risotto con pancetta, piselli al profumo di salvia

Finalmente un giorno di sole
 Ho voglia di picnic nei prati,  di piantare fiori sul mio terrazzo, di buttare le calze dalla finestra. E invece cucino un risotto buono per salutare l'estate:

 Per fare il risotto "ciao ciao estate" vi serviranno: 

400 gr di riso (io uso carnaroli)
100 gr pancetta dolce
1 cipolla
150 gr di piselli freschi
1 bicchiere di vino bianco
500 gr brodo vegetale 
una noce di burro
un cucchiaio di olio d'oliva
parmigiano reggiano
salvia
Faccio saltare la pancetta in padella, con un filo d'olio fino a quando è ben rosolata e ha dato giù il suo grasso. Successivamente faccio imbiondire la cipolla tagliata a cubetti nel grasso della pancetta, per almeno 5 minuti. 
Aggiungo i piselli e li lascio insaporire con la pancetta e la cipolla per qualche minuto. 
Unisco il riso e lo tosto rapidamente, prima di aggiungere il bicchiere di vino (alzando la fiamma per farlo evaporare meglio). 
Proseguo la cottura del riso per circa 20 minuti, bagnando e coprendo a filo con il brodo vegetale ogniqualvolta il riso si asciuga. In questa fase è importante aggiungere il brodo in modo graduale, non tutto insieme, lasciando che il riso lo assorba poco per volta. 
A pochi minuti dalla fine della cottura, aggiungo qualche fogliolina di salvia (se sono grandi tritatele) per insaporire e aggiusto di sale e pepe. 
Al termine, quando il mio riso sarà morbido e cremoso, spengo il fuoco e aggiungo al risotto burro e parmigiano in abbondanza. Lascio riposare un paio di minuti coperto prima di servire. 
ps. a seconda dei gusti il risotto si può lasciare più o meno "all'onda" ovvero più o meno liquido. A me come vedete nella foto, piace abbastanza asciutto....


Bye bye summer risotto: 

 400 gr risotto rice

1 onion  

150 gr fresh pea

100 gr sweet pancetta 

500 gr hot vegetable stock 

1 glass of white wine

butter 

olive oil

parmesan 

sage

step. 1  Fry the pancetta in a pan with a 2 tablespoons of olive oil for 5 minutes, until it starts to crips. 

step 2 Remove the pancetta from the pan. Finely chop the onion and fry in the same pan with the remaining pancetta fat...(this step will give a delicious tast to your soffritto!)   fry until onions are lightly browned (about 5 minutes). 

step 3. Stir in the fresh peas and cook for a couple of minutes. 

 step 4.Add the rice and a small glass of white wine, and keep stirring until this has evaporated; add the stock, (just to cover the rice) stir well, then reduce the heat and cook, covered, for 15-20 minutes until the rice is almost tender. During this time add some stock anytime the rice begins to be dry, and the liquid absorbed (this is the risotto trick: not adding the stock all in one!)

step 5. Test it your rice regularly. When rice begings to be soften add some sage leaves, and some salt and pepper. Cook for further 3-5 minutes. 

step 6. When the risotto is ready, soft and creamy, turn off the fire, add some butter and parmigiano, gently mixing thoroughly with a wooden spoon ("mantecatura"). Cover the pot and let it rest in a warm place for 5 minutes. 

 This resting time is important to allow the risotto to absorb the ingredients. The resulting must be fluffy, creamy and  liquid (depending on your personal taste): I don't like the risotto too much "all'onda" or wavy so I let it dry a little bit, like you can see in the picture. 

sabato 17 settembre 2016

curiosando nella borsa di una celiaca


cari blog-amici, oggi mettendo ordine nella mia borsa mi è venuta l'idea di fotografarne il contenuto, abbastanza caotico e vario: 1) non mancano mai dei crackers senza glutine: in questi giorni i miei preferiti sono quelli della rice&rice gusto mediterraneo ( http://www.probios.it/prodotto/1636/crispy-crackers-di-riso-e-mais-gusto-mediterraneo-senza-glutine/ ). I crackers sono la mia ancora di salvezza in caso di attacco di fame e per accompagnare un'insalata nel caso in cui mi fermi a mangiar fuori. 2) un gattino cinese, regalo della mia amica Xiaoqing: dovrebbe portarmi fortuna e lo tengo sempre con me :) 3) delle salviettine comprate in Cina, con una confezione troppo carina! 4) ovviamente il portafoglio: i miei amici e la mia famiglia sanno che amo l'Estremo Oriente e e non mancano mai di farmi regali a tema...questo oramai è vecchiotto, ma mi piace talmente tanto che non voglio sostituirlo, mi ricorda sempre ciò che è importante: ridere, vivere e amare! 5) un burro di cacao. Ultimamente mi trovo molto bene con questo prodotto della Elisabeth Arden, in una scatolina azzurra... 6) chiavi di casa con un portachiavi pieno di ciondoli regalo della mia amica Marti...così evito di perderle e dimenticarle in giro! 7) un'altra scatolina, che uso per aspirine, pastiglie per il mal di gola, etc...inizialmente conteneva delle caramelle, ma era talmente bella, con la zucca di Cenerentola sopra, che non me la son sentita di buttarla via. 8) Una crema per le mani profumata. Adoro queste creme della Occitane, le ho di diverse profumazioni e oramai non posso più rimanerne senza, sono l'ideale per le mani screpolate... 9) latte di mandorla e caramelle. Devo sempre tenere in borsa qualcosa di dolce e non mi mancano mai le pastiglie Leone, che sono senza glutine e di tantissimi gusti (guardate qui: http://www.pastiglieleone.com/it/i-prodotti/pastiglie). Ultimamente compro spesso il latte di mandorla, che bevo dopo la palestra e a colazione (anche questo certificato gluten free). 10) per finire un taccuino e una penna, regalo di Valentina e Stefania. Durante la giornata amo scrivere appunti, su qualsiasi cosa, lavoro, ricette, idee varie, e ho bisogno di avere sempre a portata di mano carta e penna. Anche questi ovviamente richiamano l'Oriente, si vede che le mie amiche mi conoscono bene :)- 

Dear blog-friends,

Today I organized and photographed all the contents of my handbag, quite chaotic: 1) gluten free crackers: those days my favourites are mediterranean flavour rice crackers ( http://www.probios.it/prodotto/1636/crispy-crackers-di-riso-e-mais-gusto-mediterraneo-senza-glutine/). These crackers are my lifeline when I'm starved and when I'm eating out. 2) a chinese kitten, gift of my friend Xiaoqing: it bring me luck and I always keep this little charm with me. 3) chinese wipes: rilakkuma package is too cute :) 4) my wallet: my family and my friends know my passion for China and the Far East, I receive a lot of themed gifts! this wallet is very old, but I like it so much that I don't want to replace it...it always reminds me what is important: laugh, live and love! 5) a lip balm. Now I'm using an elisabeth arden product, in a blue box, and I think is kinda good. 6) My home keys with a big key chain, full of charms, gift of my friend Marti, so I avoid forget them all around  7) another box, with cinderella's pumpkin, for aspirine, pills, etc. Initially this was a candy box. 8) hand cream. I truly love the Occitane brand, I bought all the different fragrances and I think this cream is just perfect for my poor chapped hands... 9) almond milk and candies. In my purse there is always something sweet, my favourite gluten free treat are pastiglie Leone (  a lot of flavours http://www.pastiglieleone.com/it/i-prodotti/pastiglie).  I often drink almond milk, for breakfast and after a gym session, I love his sweet taste and of course the fact that is gluten free  10) a notebook and a pen, gift of my other friends, Valentina e Stefania. During the day I like to write notes, recipes, ideas...of course these one are China's inspired, sounds like my friends know me very well :)

giovedì 15 settembre 2016

Love&likes sglutinati di settembre


Cari blog amici, ecco i miei love&likes di questo mese: 

Sul fronte cibo sglutinato, adoro i prodotti della Panarello, che mi ricordano la mia infanzia genovese...come si fa a non amare questi canestrelli? (http://www.panarello.com/prodotti/ita_canestrellinoglutine.asp).

Hello my blog-friends,
these are my monthly fav products:

Gluten free panarello cookies: canestrelli, these cute buttery shortbread-like cookies reminds me my childhood in Genoa...no difference between the original version and the gf recipe. (http://www.panarello.com/prodotti/ita_canestrellinoglutine.asp).




Sarò infantile, ma quant'è carina questa pasta delle Asolane? 
 (http://www.leasolane.it/pasta-senza-glutine-per-celiaci/farfalle-pasta-gluten-free). Poi sarà che alla fine a me questa pasta piace, ne ho assaggiate tante, ma torno sempre da lei :)

Asolane corn past: at the end of the day still my fav gf pasta...(http://www.leasolane.it/pasta-senza-glutine-per-celiaci/farfalle-pasta-gluten-free). I love these cute ribbons, but you can find also penne, spaghetti, fusilli, etc.

 Tarallucci al finocchietto alimenta 2000, ottimi per l'aperitivo (http://www.alimenta2000.it/alimenti-senza-glutine/product/show/1-taralli-al-finocchietto-gr-175/category_pathway-19.html).  Ci sono anche normali, alla mandorla e al peperoncino. 

Gluten free tarallucci (also with chilli and fennel), the perfect aperitivo with a glass of sparkly white wine or a spritz (http://www.alimenta2000.it/alimenti-senza-glutine/product/show/1-taralli-al-finocchietto-gr-175/category_pathway-19.html). 

 Mix tropicale della nutrifree.  http://www.nutrifree.com/en/gluten-free-products/sweets-/crunchy-mix-tropicale.html. una delle mie colazioni per eccellenza: un mix di cereali e frutta secca tropicale, banane, papaya, cocco...ne va matta anche la mia dolce metà cubana!

 Tropical mix, one of my fav breakfast: dried papaya, coconut, pineapple, with gluten free oats....simply delicious!http://www.nutrifree.com/en/gluten-free-products/sweets-/crunchy-mix-tropicale.html.

 e per finire in dolcezza....crostatine cacao e pistacchio (http://www.premiatapasticceriatrinacria.i/dolci_premiatapasticceriatrinacria.htm).Il mio "regalo" per i giorni difficili: un piattino carino, una spolverata di zucchero a velo e un morso a queste crostatine tirano su immediatamente il morale! 

cacao&pistacchio crostata, my special treat for the hard days (http://www.premiatapasticceriatrinacria.i/dolci_premiatapasticceriatrinacria.htm). They come from a sicilian bakery, all their products are very tasty! 
 



Voi cosa avete assaggiato questo mese? 
Cosa ne pensate di questi prodotti?? 
baci 
e.  

domenica 11 settembre 2016

Osteria dei cacciatori: il mio paradiso

 

frisceu liguri
antipasto misto

 Ed ecco le foto del mio ultimo weekend
Proprio vero che ognuno ha la sua personale idea di paradiso....ma secondo la mia personale opinione l'osteria dei Cacciatori, a Bavari, si avvicina notevolmente all'Eden di noi celiaci: deliziosa pasta fresca fatta in casa (pansotti, ravioli, tagliatelle) pane appena sfornato, un ricchissimo antipasto misto, con insalata russa, panissa, affettati, torte salate, e i deliziosi frisceu liguri, che sono stati un piacevolissimo revival dei tempi pre dieta-sglutinata. Vasta anche la scelta dei secondi (assaggiate il fritto misto, è delizioso!) e dei dolci, che variano a seconda della stagione. In tante visite a questo ristorante ricordo sempre con piacere la chiusura pasto con un dolcino speciale, spesso preparato appositamente per la clientela celiaca. 
Ciò che amo maggiormente di questo posto è infatti la cura dedicata al menù senza glutine, che non si limita a proporre pietanze naturalmente "senza", ma sazia le pance di noi celiaci con tanti piatti realizzati ad hoc, frutto dell'esperienza più che decennale di questo ristorante nel mondo del senza glutine. Altra caratteristica altamente positiva è la tipicità dei piatti, legati alla tradizione ligure. Nonostante sia preferibile avvertire precedentemente della presenza di un celiaco, lo staff, gentilissimo, ha sempre fatto in modo di farmi trovare varie proposte nel menù, anche telefonando all'ultimo minuto: 
Trattoria Osteria dei Cacciatori - Via Serra di Bavari, 15 R 16133 Genova
Tel: 010-3450323/259  Fax: 010-3450323
E-mail: ost.cacciatori@tin.it

Non vi resta che provare, fidatevi di me, non ve ne pentirete!

Hello, my blog readers
these are the pictures of my last weekend. 
Probably everyone has his proper idea of heaven on earth But for my humble point of view the Osteria of Cacciatori in Bavari, Genoa, is a real Gluten Free Eden: homemade pasta (ravioli, tagliatelle, etc), fresh bread, and a gorgeous antipasto. 
The antipasto normally open italian meals and in this place is such  a great ouverture...a mix of prosciutto, russian salad, frittata, and obviously panissa (fried chickpeas dough), everything of course gluten free. You can also taste the frisceu, another classic dish of ligurian cuisine, not so easy to find in our special gf version. 
 To not talk about dessert...there is always something special for celiacs customers, a delish semifreddo, some cakes, depending from the season. 
 I simply and honestly love this place, for the fact that I'm not feeling "different" (any celiac people knows what I mean) and most part of the menù is gluten free...I also appreciate the traditional choice of the dishes, sometimes you just want to eat some homely food, and this is the right place to find it
Even if they always have some gluten free options in the menu, give a call to book a table ( especially in the weekend) and not forget to talk about your coeliac disease: 
  Trattoria Osteria dei Cacciatori - Via Serra di Bavari, 15 R 16133 Genova
Tel: 010-3450323/259  Fax: 010-3450323
E-mail: ost.cacciatori@tin.it

ravioli con sugo di funghi
pane fresco
semifreddo alla castagna
pansoti burro e salvia

mercoledì 7 settembre 2016

about me




2006-2016: dieci anni fa la mia diagnosi di celiachia,


dieci anni in cui la mia vita è cambiata radicalmente, mi sono laureata, sposata, dottorata, e ho dovuto re-imparare a mangiare come un bambino quando muove i suoi primi passi.
Possedevo già qualche nozione di cucina, durante gli anni universitari avevo lavorato in un ristorante, ma la situazione ora cambiava radicalmente: nuovi ingredienti, nuovi limiti, nuove ricette da imparare. Poco a poco, con tanto lavoro da auto-didatta e qualche corso di formazione mi sono appassionata al mondo del gluten-free e ho cominciato a raccogliere in quaderni ricette, ricordi, esperienze di viaggio e consigli. Con il corso degli anni anche il mio corpo, con la dieta corretta, ha riacquistato forza, ma anche curve; e così, e all'interno di questi quadernini, ho cominciato ad annotare anche looks e piccole cose che mi piacevano e contribuivano a creare quell'insieme di dettagli in cui mi sentivo bene, al di fuori delle mode.
Questo blog è il risultato di questo lungo percorso e riproduce, in versione digitale, i miei piccoli quadernini di appunti: è un modo per me di celebrare questo traguardo e coltivare la mia passione per la scrittura, e forse per qualcuno che mi leggerà di trovarci qualche spunto o consiglio, o semplicemente di passare in modo leggero il tempo.
Emilia


2005-2015: Ten years ago my diagnosis of celiac disease, after various ailments and various clinical examinations to diagnose my health problem.  In these ten years my life has changed in many ways I graduated, I finished my PhD, I married my cuban boyfriend and...I had to re-learn how to eat like a baby taking his first steps.
I already had some knowledge about food and cooking; during my university years I worked in a restaurant, but now things have changed radically: after my diagnosis I had to use new ingredients and learn new recipes. Gradually, with self-study and some cooking classes, I began to love the gluten-free food world and I started collecting recipes, souvenirs, travel experiences and tips in little books. Over the years my body also, with the gluten-free diet, regained strength, but also curves; and soinside my books, I began  to collect also looks, cute things, and everything helped  me to feeling confortable in my own skin. 

This blog is the result of this long journey : it is a way for me to celebrate this milestone and to cultivate my passion for writing, and perhaps for someone who will read to find  some ideas or tips, or simply to while away the time.


Emilia